Il tuo carrello
 x 
Carrello vuoto

L'ESPERTO RISPONDE

BLOG MENU

L'ESPERTO RISPONDE (1)

L'esperto Risponde ai tuoi quesiti

Mercoledì, 14 Giugno 2017 18:27

In questa sezione il nostro esperto risponde a tutte le domande più comunemente chieste.

Per ulteriori domande registrati al sito e poni il tuo quesito, l'esperto risponderà in breve tempo.

 

 

 

DOVE VIENE ESTRATTO IL SALE ROSA DELL'HIMALAYA?

 

Salt Range è una catena di montagne che fa parte del complesso himalayano nella provincia del Punjab pakistano e che si estende dal fiume Jhelumper fino al fiume Indo. È sede delle più importanti miniere di sale come Khewra, Mayo, Warcha e Kelabagh da cui proviene quasi tutto il sale himalayano in commercio. Ci sono anche cave di sale a Jatta e Bahadurkhel nella North-West Frontier Province (NWFP). 
La miniera di Khewra si trova a 160 km da Islamabad ed è considerata la più grande, o la seconda più grande, miniera di sale al mondo.  Viene estratto a mano dalle miniere di Kewra, nel nord del Punjab pakistano ed è purissimo, totalmente esente da qualsiasi contaminazione.Il particolare colore rosa deriva dall’alto contenuto di oligoelementi quali zinco, rame, ferro, potassio e calcio. E’ un sale privo di agenti contaminanti, puro all’origine, ed il suo utilizzo non è destinato solo all’uso all’alimentare ma anche in ambito estetico e curativo.

 

ORIGINE E SCOPERTA DEL SALE ROSA  DELL'HIMALAYA

 

Il sale rosa venne  scoperto già nel III secolo a.C. dalle truppe di Alessandro Magno. Secondo la storia, ci fu una battaglia tra Alessandro Magno e il Rajah Poro in questa zona. Dopo la vittoria di Alessandro i soldati si riposarono per riprendere le forze e videro alcuni cavalli leccare il terreno in una determinata area dove il sale affiorava in superficie, qualcuno annotò l'evento su un diario e la notizia arrivò a noi. 
Nel XIII secolo vennero impiantate le prime miniere a cielo aperto di piccole dimensioni a opera del Rajah Janjua. Nel 1872 durante la dominazione britannica il dottor H. Warth, un ingegnere minerario di grande fama, costruì il primo tunnel a livello del terreno per accedere agli strati più interni di sale introducendo il concetto di camera e l'estrazione a pilastro ancora utilizzati ai giorni nostri. A oggi il sale viene estratto in 19 diversi livelli, producendo circa 325.000 tonnellate all'anno. 
Più della metà della produzione di sale di Khewra viene venduta alle aziende chimiche pakistane mentre il restante viene venduto come sale da tavola nel paese e all'estero, soprattutto in India. Una piccola quantità è utilizzata per produrre oggettistica come le lampade di sale, vasi, piatti, sfere, sculture che sono in vendita presso la miniera turistica ed esportati all'estero in grandi quantità. 
È operativo e in continuo sviluppo turistico all'interno della miniera un resort di Haloterapia per i malati di asma. Il viaggio all'interno della miniera è molto lungo: i visitatori devono percorrere circa 1,5 chilometri prima di raggiungere il sale. Alla miniera si accede attraverso un lungo corridoio di 5 metri di altezza e 7 metri di larghezza con un trenino su rotaie solitamente utilizzato per il trasporto del sale. Vengono anche organizzate escursioni su un trenino originale del 1930. All'interno della miniera ci sono varie attrazioni tra cui una moschea, una camera enorme chiamata Assembly Hall alta 75 metri e altre camere colme di soluzione idrosalina (acqua satura di sale). 
Esistono documenti che provano l'utilizzo delle grotte di sale himalayane per uso terapeutico già 6000 anni fa. Nella grotta si crea un microclima dove le particelle di sale, grazie alle correnti interne umide, sono presenti nell'aria e vengono così inalate. Il sale arrivato nelle vie respiratorie fluidifica il muco favorendone l'espettorazione, i muscoli delle pareti respiratorie si distendono e i canali si allargano favorendo la respirazione e curando diverse patologie tra le quali asma, bronchiti croniche e disordini respiratori vari.

 

 

 

 

C'E' DIFFERENZA TRA SALE ROSA, SALGEMMA ,CLORURO DI SODIO E SALE BIANCO?

A differenza del salgemma e del sale da cucina, il Sale cristallino dell'Himalaya si è compattato in vene trasparenti di colore bianco, rosato o rossiccio comprese in vasti giacimenti sotterranei in zone sottoposte all'altissima pressione necessaria per cristallizzarlo. I minerali nel sale cristallino sono integrati nella struttura reticolare e dunque possono essere assimilati e metabolizzati dalle cellule umane.

Bisogna fare molta attenzione quindi a non confondere il Sale cristallino dell'Himalaya con sali di dubbia origine specialmente se proveniente dal Nord della Germania o dalla Polonia dove non sono mai esistite condizioni geologiche tali da permettere la genesi del vero Sale cristallino.

Centinaia di medici e terapeuti stanno già applicando con successo l'antica conoscenza dei rapporti integrali. Da molti millenni nelle più diverse culture, i medici guariscono i loro pazienti sfruttando le virtù terapeutiche del sale cristallino rispetto a molti disturbi.

 

 

IL SALE FA MALE?

 

 

Senza sale la vita è impossibile, eppure oggi è diffuso il convincimento che il consumo di sale faccia male alla salute.

Questo dipende dal fatto che il nostro sale da cucina non ha più molti punti di contatto con l’elemento allo stato originario, ossia con ciò che ci serve per vivere.
ll comune sale da cucina è molto lontano dal Sale Cristallino dell’Himalaya. 
L'inquinamento del mare, il processo di raffinazione e gli utilizzi del sale nell'industria hanno portato sulle nostre tavole un sale composto in prevalenza di cloruro di sodio, a cui spesso vengono aggiunti additivi nocivi. 
Il cloruro di sodio a sè stante è una sostanza aggressiva che, dal punto di vista biochimico, cerca un agente equilibrante che gli consenta di mantenere la neutralità, l’equilibrio nel corpo.
Ha bisogno, cioè, del suo antagonista naturale per essere attivo. Antagonisti naturali del cloruro di sodio sono il potassio, il calcio, il magnesio e tutti gli altri minerali e oligoelementi, i quali possiedono quelle specifiche frequenze che garantiscono la costruzione geometrica delle strutture. 


I depositi di cloruro di sodio, possono in certi soggetti costituire la base di molte malattie reumatiche, danni a carico dei reni o del fegato, alterazioni della pressione sanguigna. Per questo motivo molti medici sconsigliano di usare troppo sale comune perché può anche diventare un veleno per le cellule ed un pericolo per la salute.

L'organismo possiede un dispositivo di protezione intelligente che identifica il sale da cucina come un veleno aggressivo per le cellule e vi individua cioè una sostanza nociva e innaturale da eliminare quanto più presto possibile. 
E' questa la ragione per cui i nostri organi escretori sono costantemente sovraffaticati. Il corpo tenta di rendere innocuo il sale da cucina in eccesso isolandolo. Il cloruro di sodio viene circondato da molecole d'acqua che lo neutralizzano, ionizzandolo in sodio e cloro. Ciò significa che l'organismo è costretto a sacrificare l'acqua altamente strutturata delle proprie cellule per rendere inoffensivo il cloruro di sodio. Le cellule, così disidratate e private della propria forza vitale, muoiono. 
La conseguenza diretta di questo processo è la formazione di edemi e cellulite da iperacidità. Se il cloruro di sodio è ancora presente in concentrazione eccessiva, esso viene ri-cristallizzato e si deposita prevalentemente nelle ossa e nelle articolazioni.

Ne conseguono malattie reumatiche come la gotta, l’artrosi e l’artrite o calcolosi renali e biliari.

 Il Sale dell’Himalaya invece non è raffinato, cioè non è trattato chimicamente. 
Inoltre è completamente assimilabile dall’intestino che così non deve impegnarsi per scindere il sale in parti più piccole.

Nei cristalli di sale dell'Himalaya, sono presenti tutti i componenti 
necessari per assimilare il cloruro di sodio.

L'utilizzo quotidiano del sale da cucina dell'Himalaya nella preparazione delle pietanze e sulle nostre tavole, è una gradevole alternativa, che ci consente di continuare a gustare cibi saporiti, ottenendo molteplici vantaggi per il nostro benessere.

A differenza del comune sale da cucina, il Sale dell’Himalaya non causa ritenzione idrica.

I minerali contenuti nel Sale Cristallino dell’Himalaya sono così sottili, in termini strutturali, da essere facilmente assimilati dalle cellule. L'assunzione e le proprietà del Sale Cristallino puro sono le vie più naturali e semplici per rigenerare il nostro corpo perché, quale alimento assolutamente essenziale per noi, contiene tutti i minerali e gli oligoelementi di cui è composto il nostro organismo. 
Grazie al consumo di Sale Cristallino puro e di acqua di sorgente naturale, componenti della soluzione idrosalina cristallina, sarete consci che l'acqua e il sale racchiudono tutto ciò di cui il corpo e la mente hanno bisogno. 
Curate questo aspetto non solo per diventare più sani, ma per essere finalmente consapevoli che tutto il vostro agire dipende dal vostro contenuto energetico e da un equilibrio che può essere conservato o ripristinato tramite le informazioni dell'acqua naturale e del Sale genuino.

Il Sale Himalayano è ottimo per riequilibrare i deficit energetici, che costituiscono l'origine di ogni stato debilitativo. E' adatto per purificare l'organismo da tossine, grassi in eccesso, inquinamento, e fornire al corpo sali minerali ed oligoelementi indispensabili per una vita sana e attiva. 
Apprezzato molto anche da chi pratica sport, come integratore. Di facile uso e infinita versatilità, le straordinarie proprietà dei cristalli di sale ci consentono di ritrovare vitalità e benessere.

 

 

 

 

Contattaci
Per qualsiasi informazione contattaci...
1000 caratteri rimanenti

Acconsento al trattamento dei dati forniti per esclusivo utilizzo degli stessi a favore di La Monnalisa S.A.S. Di Dell'acqua Roberto & C. Sede legale Ossona (MI) - 20010 Via Patroti 19, e per nessun motivo cedibili a terzi, ai sensi dell\'art. 13 del D.Lgs. 196/03.|Leggi tutto|

silernzio bannerino
vuoto orizzontale

La nostra azienda è nata nel 2004 dalla passione per la natura e si è subito caratterizzata nel mercato per lo studio approfondito dei suoi elementi, in particolare il sale rosa dell’Himalaya. I primi prodotti sono stati realizzati proprio grazie a questo fantastico minerale e ci hanno permesso di realizzare le nostre prime strutture per haloterapia, nello specifico grotte di sale rosa.

CONTATTI AZIENDALI

Indirizzo :

Via Meucci 4/A - 20010 Mesero (MI)

Telefono :

(+39)  391.3137604

Orari matt:

Lun/Ven 9-12.30

Orari pom:

Lun/Ven 14.30-17

CookiesAccept

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

I siti web di salehimalaya.it utilizzano cookie e tecnologie simili per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online.

Il presente documento fornisce informazioni dettagliate sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati da piottioleodinamica.it e su come gestirli.

Definizioni

I cookie sono brevi frammenti di testo (lettere e/o numeri) che permettono al server web di memorizzare sul client (il browser) informazioni da riutilizzare nel corso della medesima visita al sito (cookie di sessione) o in seguito, anche a distanza di giorni (cookie persistenti).

I cookie vengono memorizzati, in base alle preferenze dell'utente, dal singolo browser sullo specifico dispositivo utilizzato (computer, tablet, smartphone).

Tecnologie similari, come, ad esempio, web beacon, GIF trasparenti e tutte le forme di storage locale introdotte con HTML5, sono utilizzabili per raccogliere informazioni sul comportamento dell'utente e sull'utilizzo dei servizi.

Nel seguito di questo documento faremo riferimento ai cookie e a tutte le tecnologie similari utilizzando semplicemente il termine “cookie”.Tipologie di cookie

In base alle caratteristiche e all'utilizzo dei cookie possiamo distinguere diverse categorie:

  • Cookie strettamente necessari. Si tratta di cookie indispensabili per il corretto funzionamento dei siti futursign e sono utilizzati per gestire il login e l'accesso alle funzioni riservate del sito.

    La durata dei cookie è strettamente limitata alla sessione di lavoro (chiuso il browser vengono cancellati), ad eccezione del sito piottioleodinamica.it dove si utilizzano cookie di durata più lunga (con scadenza 30 giorni) volti a riconoscere, per tale limitato periodo, il computer del visitatore - attraverso un codice alfa-numerico generato alla prima sessione di accesso - in modo da riproporgli il risultato del test effettuato dall'utente.

    La loro disattivazione compromette l'utilizzo dei servizi accessibili da login. La parte pubblica dei siti piottioleodinamica.it resta normalmente utilizzabile.

  • Cookie di analisi e prestazioni. Sono cookie utilizzati per raccogliere e analizzare il traffico e l'utilizzo del sito in modo anonimo. Questi cookie, pur senza identificare l'utente, consentono, per esempio, di rilevare se il medesimo utente torna a collegarsi in momenti diversi.

    Permettono inoltre di monitorare il sistema e migliorarne le prestazioni e l'usabilità. La disattivazione di tali cookie può essere eseguita senza alcuna perdita di funzionalità.

  • Cookie di profilazione. Si tratta di cookie permanenti utilizzati per identificare (in modo anonimo e non) le preferenze dell'utente e migliorare la sua esperienza di navigazione.

    I siti FSalehimalayia.it non utilizzano cookie di questo tipo.

    Cookie di terze parti

Visitando un sito web si possono ricevere cookie sia dal sito visitato (“proprietari”), sia da siti gestiti da altre organizzazioni (“terze parti”). Un esempio notevole è rappresentato dalla presenza dei “social plugin” per Facebook, Twitter, Google+ e LinkedIn.

Si tratta di parti della pagina visitata generate direttamente dai suddetti siti ed integrati nella pagina del sito ospitante. L'utilizzo più comune dei social plugin è finalizzato alla condivisione dei contenuti sui social network.

La presenza di questi plugin comporta la trasmissione di cookie da e verso tutti i siti gestiti da terze parti. La gestione delle informazioni raccolte da “terze parti” è  disciplinata dalle relative informative cui si prega di fare riferimento.

Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito  gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.

Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/

Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy.

Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514

Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security

Linkedin informativa: https://www.linkedin.com/legal/cookie-policy

Linkedin (configurazione): https://www.linkedin.com/settings/

Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/

Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/ Google Analytics

I siti Fuitursign includono anche talune componenti trasmesse da Google Analytics, un servizio di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. (“Google”). Anche in questo caso si tratta di cookie di terze parti raccolti e gestiti in modo anonimo per monitorare e migliorare le prestazioni del sito ospite (performance cookie).

Google Analytics utilizza i "cookie"  per raccogliere e analizzare in forma anonima le informazioni sui comportamenti di utilizzo dei siti web piottioleodinamica.it (compreso l'indirizzo IP dell'utente).

Tali informazioni vengono raccolte da Google Analytics, che le elabora allo scopo di redigere report per gli operatori di piottioleodinamica.it riguardanti le attività sui siti web stessi. Questo sito non utilizza (e non consente a terzi di utilizzare) lo strumento di analisi di Google per monitorare o per raccogliere informazioni personali di identificazione.

Google non associa l'indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google né cerca di collegare un indirizzo IP con l'identità di un utente.

Google può anche comunicare queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google.

Per ulteriori informazioni, si rinvia al link di seguito indicato:

https://www.google.it/policies/privacy/partners/

L'utente può disabilitare in modo selettivo l'azione di Google Analytics installando sul proprio browser la componente di opt-out fornito da Google. Per disabilitare l'azione di Google Analytics, si rinvia al link di seguito indicato:

https://tools.google.com/dlpage/gaoptout Durata dei cookie

Alcuni cookie (cookie di sessione) restano attivi solo fino alla chiusura del browser o all'esecuzione del comando di logout. Altri cookie “sopravvivono” alla chiusura del browser e sono disponibili anche in successive visite dell'utente.

Questi cookie sono detti persistenti e la loro durata è fissata dal server al momento della loro creazione. In alcuni casi è fissata una scadenza, in altri casi la durata è illimitata.

Fuitursign, ad eccezione del sito Fuitursign in relazione a cui le informazioni sono memorizzate esclusivamente per finalità tecniche, non fa uso di cookie persistenti.

Tuttavia, navigando sulle pagine dei siti web piottioleodinamica.it, si può interagire con siti gestiti da terze parti che possono creare o modificare cookie permanenti e di profilazione.

Gestione dei cookie

L'utente può decidere se accettare o meno i cookie utilizzando le impostazioni del proprio browser.

Attenzione: la disabilitazione totale o parziale dei cookie tecnici può compromettere l'utilizzo delle funzionalità del sito riservate agli utenti registrati. Al contrario, la fruibilità dei contenuti pubblici è possibile anche disabilitando completamente i cookie.

La disabilitazione dei cookie “terze parti” non pregiudica in alcun modo la navigabilità.

L'impostazione può essere definita in modo specifico per i diversi siti e applicazioni web. Inoltre i migliori browser consentono di definire impostazioni diverse per i cookie “proprietari” e per quelli di “terze parti”.

A titolo di esempio, in Firefox, attraverso il menu Strumenti->Opzioni ->Privacy, è possibile accedere ad un pannello di controllo dove è possibile definire se accettare o meno i diversi tipi di cookie e procedere alla loro rimozione.

Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it

Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Gestione%20dei%20cookie

Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/windows7/how-to-manage-cookies-in-internet-explorer-9

Opera: http://help.opera.com/Windows/10.00/it/cookies.html